Mostre

I cinquanta giardini di Piero Gilardi 

DURATA: dal 22 settembre al 14 novembre 2020

Biasutti & Biasutti propone una mostra dedicata a Piero Gilardi (Torino, 1942). Cinquanta opere caratterizzano questa esposizione che illustra il suo lavoro dedicato alla natura. Il giardino rappresenta un luogo nel quale si può trovare conforto, serenità e l’interiorità del lavoro di un artista. Un “hortus conclusus” in versione moderna.
Giardini curiosi, animati da palme esotiche, ninfee, pitaje, viti, pini di montagna, grano e papaveri, cactus, cavoli canari, opunzie, datteri, germogli di banano, girasoli, rose, sterlizie, ireos, peonie, pesche, rizomi, melograni, aceri rossi, betulle e funghi.
I giardini di Piero Gilardi sono un impercettibile passaggio attraverso il quale si può raggiungere un posto in cui è bello perdersi. Essi sono vitali e pulsanti, sono emozione ed emotività. Dalla realtà all’incontaminato sono l’energia per creare un mondo fatto di storie e favole contemporanee. Un dizionario di colori che si arricchisce di volta in volta esplorando territori nuovi. Appunti, disegni, scritti e riflessioni proprio sulla natura con la quale ha, sempre, avuto rispetto nel raccontarla e nell’interpretarla secondo le regole dettate da qualcosa di più grande di lui.

Catalogo in Galleria

 

Galleria Biasutti & Biasutti, Via Bonafous, 7/L – 10123 Torino
Tel. 011/8173511 – 8158818 Fax 011/8158818
Orario: 10-12.30 – 15.30-19.30 chiuso domenica e lunedì
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

indietro

Biasutti & Biasutti Arte moderna e contemporanea s.r.l. P.IVA 07850810016 - Capitale sociale €10.000,00 i.v. - Iscritta al R.I. di Torino al n. 165421/99 R.E.A. della C.C.I.A. N 926697

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.