passate

Corrente di vita giovanile 
Badodi, Birolli, Cassinari, Cherchi, Guttuso, Manzù, Migneco, Morlotti, Sassu, Treccani, Vedova

L'essenziale, vale a dire il sapore, immutato, di quella rivolta che sul fronte dell'arte alimentava un "fare" che si è preservato nel suo nucleo fondativo, poiché l'uomo e i suoi lavori ne erano parte, e la molla vitale per andare avanti mescolando vita e arte. Inoltre. Il messaggio che comunque può venire da questa proposta espositiva mi vada al di là di ogni transuente contingenza e di certe tensioni, poiché credo di percepire altro. Si tratta difatti d'un richiamo al nomadismo, all'intreccio trnsdisciplinare, all'arrichhimento d'un globale e collettivo apporto artistico e scientifico, filosofico e letterario, dove sapere storico e umanistico si unisca a sapere scientifico e tecnologico, affinchè i più fecondi esiti d'una complessiva riflessione e azione possano effettivamente arricchire, nei loro differenziati risultati, la scena presente, ma muovendo proprio (e in primis) da quella tensione etica, intellettuale, esistenziale, che caratterizzava Corrente. Non è cosa di poco all'atto, attualissimo, di scadenza del Post Modern.

indietro

Biasutti & Biasutti Arte moderna e contemporanea s.r.l. P.IVA 07850810016 - Capitale sociale €10.000,00 i.v. - Iscritta al R.I. di Torino al n. 165421/99 R.E.A. della C.C.I.A. N 926697

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.