passate

GIULIO CAMAGNI. LA LUCE FERMA DI UN MONDO SENZA TEMPO 

PROROGATA FINO AL 12 OTTOBRE

La galleria Biasutti & Biasutti inaugura una mostra dedicata a Giulio Camagni, classe ’73, milanese trapiantato a Vienna. Il suo percorso artistico inizia con l’esperienza da fumettista per la Sergio Bonelli Editore, alla quale più tardi affianca una ricerca più intima e sistematica che trova nella pittura il proprio spazio espressivo privilegiato. Un segno, forte e delicato, divide la superficie seguendo una costante, quasi un codice di analisi. La materia si sovrappone, strati di emozioni si combinano attraverso l’uso della cenere e dei pigmenti, negli infiniti toni del bianco, grigio, nero e marrone.

Camagni stesso aggiunge: Quando osservo i miei quadri io ritrovo i miei maestri e le terre che li hanno accolti e nutriti … i cipressi e i muri a secco, i marmi consunti e gli intonachi scottati dal sole, i lidi riarsi, i monti aspri e impassibili e la luce ferma di un mondo senza tempo. Ritrovo gli affreschi cancellati di certe cappelle di campagna abbandonate, la calce delle stalle e il bruno dello sterco, il segno dell'uomo e la sua misura.

Una ventina di opere, tra tele e carte, ci riportano ad uno stato d’animo atemporale, anzi arcano, antico e moderno insieme, il passato vive nella costante ricerca del presente, nostalgico e fortemente attuale.

indietro

Biasutti & Biasutti Arte moderna e contemporanea s.r.l. P.IVA 07850810016 - Capitale sociale €10.000,00 i.v. - Iscritta al R.I. di Torino al n. 165421/99 R.E.A. della C.C.I.A. N 926697

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.